Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Non soltanto tempio dell’antichità, ma un luogo vivo dove l’arte è considerata un patrimonio universale

Paolo Giulierini dirige il Museo Archeologico di Napoli dal 2015. Lo ha reso un punto di riferimento e di aggregazione per la città e un modello virtuoso a livello internazionale. Artribune lo ha nominato miglior direttore del 2018. Nel 2017 aveva già incoronato il Mann come museo più innovativo d’Italia.

Che rapporto ha con Napoli?

«Amo Napoli ed i napoletani: il mio rapporto con la città è stato positivo e dinamico sin dal mio insediamento. Mi ritengo una persona energica, solare e semplice e queste caratteristiche si sposano bene con l’indole dei partenopei».

Al Mann ha portato supereroi, cinema, Subbuteo, arte contemporanea. Ha reso il Museo appetibile a tutti, indipendentemente dalle fasce di età. L’arte, allora, non è inviolabile?

«L’arte è un patrimonio universale, da condividere, sfidando le barriere spaziali e temporali. Dall’archeologia ricaviamo un bagaglio di sentimenti, emozioni e contraddizioni che si irradiano nel presente. La bellezza, per gli antichi, era frutto del concetto stesso di complessità e mi piace che questa percezione sia riflessa anche nella nostra sensibilità contemporanea. Analizzando la lezione proveniente dal passato dimostriamo che i Musei sono luoghi vivi e non soltanto teche di opere».

Il Mann ha inaugurato anche una collana di fumetti, per avvicinare i più piccoli all’arte. Ce ne parla?

«Rientrano nell’ambito del progetto Obvia – Out of Boundaries Viral Art Dissemination. Il primo episodio, ‘Nico alla scoperta del Mann’, era incentrato sulla collezione egizia. La prossima uscita è ‘Nico alla scoperta del Canova’. Il ‘Topolino Canova e la scintilla poetica’ sarà in edicola il 1° maggio. Abbiamo intercettato la creatività di note firme del settore, come Blasco Pisapia, Valentina Moscon e gli autori della Scuola di Comix. Il riscontro ottenuto è positivo. Mi piace pensare che, in futuro, questa modalità di comunicazione faccia rete tra i siti culturali della Campania».

 

Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Piazza Museo, 19, Napoli www.museoarcheologiconapoli.it