Trasporti green in Campania

Ecco le nostre proposte per un viaggio innovativo e sostenibile, a contatto con la natura e la bellezza del panorama

In provincia di Avellino, a Mercogliano, la funicolare di Montevergine permette di risalire il Monte Partenio fino all’abbazia omonima, a 1270 metri sul livello del mare. Con un’inclinazione che arriva a 64 gradi, è la seconda funicolare in Europa per dislivello. Percorre un tragitto di quasi 1700 metri in 7 minuti. Bellissimo il panorama che si ammira dai vagoni (www.air-spa.it).

Spettacolare anche la funicolare di Capri, che collega il porto di Marina Grande alla famosa Piazzetta in 4 minuti, tra filari di limoni. Ha una capienza di 70 persone ed è attiva dalle 6.30 del mattino fino alle 22 con partenze ogni 15 minuti che diventano più frequenti nel periodo estivo (www.cittadicapri.it).

Capri offre anche la possibilità di un viaggio in seggiovia da Anacapri fino alla vetta del Monte Solaro, la parte più alta dell’isola. Il tempo di percorrenza è di 13 minuti. Anche in questo caso il panorama è da non perdere: ai vostri piedi il Golfo di Napoli e quello di Salerno. Le corse iniziano alle 9.30 e terminano alle 17 (www.capriseggiovia.it).

La funivia del Faito collega Castellammare di Stabia al Monte omonimo in 8 minuti. Può trasportare 35 persone e compie ogni giorno 18 coppie di corse (in totale 36) in salita e in discesa. La prima parte alle 10 (www.eavsrl.it).

Treni storici

Pietrarsa Express. Treno storico con carrozze d’epoca Centoporte e Corbellini. Collega la Stazione Centrale di Napoli con il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa (www.fondazionefs.it).

Reggia Express. Un viaggio nel tempo dalla Stazione Centrale di Napoli alla Reggia di Caserta a bordo di carrozze Centoporte e Corbellini (www.fondazionefs.it).

Irpinia Express. Treno storico che percorre la linea ferroviaria storica Avellino-Rocchetta Sant’Antonio, immersa nel verde, da Benevento ad Avellino (www.fondazionefs.it).

Sannio Express. Treno storico (con carrozze Centoporte degli anni ‘30) dedicato ai cicloturisti. Percorre l’antica ferrovia Benevento-Bosco Redola attraversando la campagna sannita e rigogliosi vigneti (www.fondazionefs.it).

Archeotreno Campania. Due treni storici. Uno collega Napoli ai siti archeologici e alle località turistiche della Campania. L’altro collega Napoli con Capua, alla scoperta dell’antica civiltà etrusca (www.fondazionefs.it).

Treni turistici

Campania Express. Un metro star di nuova generazione, veloce e confortevole che collega Napoli alla costiera sorrentina e ai siti archeologici dell’area vesuviana (www.eavsrl.it).

Treno di notte. Un treno notturno della Circumvesuviana che collega Napoli a Sorrento (www.eavsrl.it).