Parco Nazionale del Vesuvio

Un viaggio tra storia, geologia e natura. Un gioiello da visitare passo dopo passo tra scavi archeologici e ville settecentesche

Il Vesuvio domina il golfo di Napoli, sembra quasi abbracciare la città. È salvaguardato dal Parco Nazionale del Vesuvio, che protegge l’ambiente, promuove attività educative ambientali e di ricerca scientifica. L’area ospita città pittoresche, magnifici paesaggi e prodotti agricoli unici.

Il Parco comprende 13 comuni, tutti appartenenti alla provincia di Napoli, con una popolazione di circa 380mila abitanti. Il suo punto focale è il vulcano, il più importante tra i vulcani attivi dell’Europa continentale.

All’interno del Parco sorge l’Osservatorio vulcanologico di Ercolano, fondato nel XIX secolo, il primo osservatorio vulcanologico del mondo.

Uno dei punti salienti del Parco è la sua flora, che presenta differenze significative a seconda del lato del vulcano su cui cresce. È presente anche una ricca varietà di fauna. Il Parco vanta diversi mammiferi rari, oltre 100 specie di uccelli e 44 diverse specie di farfalle multicolori.

Nell’estate 2017 un terribile incendio ha mandato in fumo il 50% della superficie forestale, arrecando gravissimi danni al patrimonio del Parco. Un team di specialisti è ancora al lavoro per il ripristino dell’ecosistema.

www.parconazionaledelvesuvio.it

Sentieri e antichità

Il Parco offre ai visitatori 54 km di passeggiate, suddivise in 9 sentieri, ciascuno segnalato con informazioni sulla natura, la geologia e la storia del percorso, rendendoli così accessibili a coloro che desiderano esplorare i tesori del Parco in totale sicurezza. Lungo i sentieri non è raro trovare fumarole le cui emissioni di gas spesso raggiungono temperature di circa 80° C.

All’interno del Parco sorgono gli scavi archeologici di Pompei ed Ercolano, conosciuti in tutto il mondo ai piedi del Vesuvio si estende il Miglio d’Oro, con le sue 121 Ville Vesuviane costruite nel ‘700 dai nobili napoletani per imitare Carlo di Borbone e la sua Reggia di Portici.

www.pompeiisites.org

www.ercolano.beniculturali.it

www.villevesuviane.net

Come arrivare

In auto: Autostrada A3 Napoli-Salerno. Uscita Ercolano o Torre del Greco.

In treno: Ferrovia Circumvesuviana. Linee Napoli-Torre Annunziata, Napoli-Sorrento, Napoli Poggiomarino-Sarno e Napoli-Ottaviano-Sarno.