Passeggiate vista mare

Napoli, Bagnoli, Pozzuoli e la penisola flegrea. Luoghi incantevoli dove trascorrere qualche ora di relax tra bellezze archeologiche e naturalistiche e tramonti da fotografare

Costantemente animato dal passeggio e dall’attività di pizzerie e ristoranti, consente di ammirare, in un solo colpo d’occhio, la maggior parte delle bellezze della città: il Vesuvio, Capri, Castel dell’Ovo e Posillipo.

Per la maggior parte pedonale, è lungo circa 3 km, da Santa Lucia a Mergellina, ospita famosi hotel, ristoranti e pizzerie dove mangiare con vista mare e anche diversi lounge bar.

Fiancheggia i settecenteschi giardini della Villa Comunale, con i caratteristici pini marittimi a forma di ombrello e offre scorci da non perdere. Il Borgo Marinari (Piazzetta Marinari), ad esempio, un pittoresco porticciolo ricco di baretti e ristoranti, dove la luce suffusa dei lampioni, di sera, crea un ambiente magico e dove sorge il Castel dell’Ovo (via Eldorado, 3), il più antico castello di Napoli, simbolo della città.Un luogo affascinante soprattutto per i più piccoli, ricco di torri, bastioni, segrete, palle di cannone e dove c’è persino una necropoli romana osservabile passeggiando su un pavimento trasparente.

Merita una sosta il porticciolo di Mergellina, da cui partono i collegamenti per le isole,con i suoi chalet dove bere un caffè o mangiare un gelato e i chioschi che vendono i tipici taralli napoletani.

Posillipo

Via Posillipo è una strada fatta di curve che inizia a Mergellina ed è ricca di ville sontuose e nascoste tra le scogliere, discese a mare e rocce a strapiombo. Tra i più bei palazzi nobiliari c’è Palazzo Donn’Anna (Largo Donn’Anna). Un luogo da favola, non a caso scelto dall’attaccante belga del Napoli, Dries Mertens, come luogo in cui vivere. Due i punti di approdo, raggiungibili anche via terra: Marechiaro, che ha ispirato poeti e autori di canzoni napoletane e il Parco Sommerso della Gaiola (Discesa Gaiola), area protetta dal 2002.

Pontile di Bagnoli

Sotto la collina di Posillipo, è la porta della città verso i Campi Flegrei. Molto caratteristico il suo pontile, una struttura di cemento di circa 900 metri che rappresenta la passeggiata a mare più lunga d’Europa: percorrendolo si ha la sensazione di camminare sulle acque!Un tempo utilizzato per lo scarico di materie prime dello stabilimento industriale Italsider, è sicuramente un luogo privilegiato da cui scattare foto indimenticabili.

Lungomare di Pozzuoli

Subito dopo Bagnoli, ecco Pozzuoli, il cui Lungomare offre una meravigliosa vista dall’isola di Nisida fino alla costa di Bacoli e Miseno e, di fronte, l’isola di Capri. Ha spiaggette rocciose e tanti pub, bar, pizzerie e ristoranti all’aperto. Per chi volesse solo godere il fresco delle serate primaverili ed estive, è possibile sostare su una delle tante panchine vista mare che si trovano lungo il percorso.

Penisola flegrea

Terra di miti e leggende, incantevoli insenature e bellezze archeologiche. Venendo da Napoli, si incontra subito Baia, con la sua antica città romana sommersa sotto il mare, ricca di ville patrizie e visitabile a bordo di imbarcazioni con il fondo trasparente. Bacoli, di cui Baia rappresenta una frazione, ha un lungomare ricco di lidi attrezzati e parchi verdi che si affacciano sul mare e sul lago Lucrino.

Eccoci sulla punta di Capo Miseno, con una spiaggia che offre una vista mozzafiato. Miseno è piena di ruderi di epoca romana. Il suo lago, che ha un perimetro di 2800 metri, è uno dei più affascinanti paesaggi del litorale flegreo, circondato da bar, ristoranti e panchine.

Infine, Monte di Procida, la parte più estrema della penisola flegrea, con i suoi caratteristici scorci di panorami marini. È d’obbligo una visita all’isolotto di San Martino, un piccolissimo isolotto di 1600 mq a cui si accede da uno stretto tunnel e percorrendo un suggestivo pontile.

Sono tutti luoghi ideali per famiglie in vacanza e per giovani in cerca di emozioni, divertimento e attività sportive. Per tutti, a fine giornata, tramonti mozzafiato che riconciliano con il mondo.