Antonino De Simone coralli

Lavorazione del corallo dal 1830

Fondata nel 1830, l’Impresa StoricaAntonino De Simone” tramanda di padre in figlio, da 190 anni, la passione per la lavorazione del corallo, che ha reso Torre del Greco famosa in tutto il mondo.

Nei suoi laboratori, esperti artigiani lavorano e trasformano il corallo rosso del Mediterraneo e lo esportano in tutto il mondo. La lavorazione avviene in modo prevalentemente artigianale, nel rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema marino. Non solo corallo: anche turchese, perle, lapislazzuli, crisopazio, come è possibile ammirare nel catalogo aziendale.

L’azienda si propone di avvicinare tradizione e innovazione, con attenzione alla qualità dei prodotti, alla completezza dell’assortimento e alla rapidità di esecuzione degli ordini, ma anche di diffondere la conoscenza del corallo, della sua storia e dei popoli che l’hanno amato attraverso visite guidate gratuite al laboratorio, alla collezione di gioielli etnici antichi (300 gioielli provenienti da tutto il mondo) e allo showroom.

Antonino De Simone srl. Via Avezzana, 24, Torre del Greco, Napoli. T: +39 0818811028 www.antoninodesimone.it / Pagina Facebook: Antonino De Simone Coral Since 1830 / Pagina Instagram: antoninodesimone1830

***

Oro rosso, un’antica seduzione per il Mediterraneo

Il colore caldo e vivo del corallo, l’origine marina e la sua natura ambigua impressionarono fortemente i primi popoli del Mediterraneo, che iniziarono a lavorarlo e a farlo conoscere in tutto il mondo.
Già a partire dal 1400 Torre del Greco si dedicò alla pesca del corallo. Nel 1790 ai torresi fu assegnato il monopolio della vendita del corallo. Nel 1805 il marsigliese Paolo Bartolomeo Martin ottenne dal re Ferdinando IV il permesso di aprire una fabbrica a Torre del Greco. Da questo punto in poi, la storia del corallo a Torre si intreccia con la storia del corallo nella famiglia De Simone.